Arte Moderna e Contemporanea

HABITAT

La ricomposizione

 Autore: Gloria Campriani

 ISBN: 978-88-7970-761-9

 Prezzo € 10,00

 

 

Catalogo della mostra dell’artista Gloria Campriani ospitata nel Palazzo Pretorio di Certaldo.

L’artista certaldese propone un linguaggio fortemente simbolico e si distingue per l’utilizzo di materiali di recupero, reinterpretandoli. Habitat, la ricomposizione è il titolo del suo progetto che vuole far riflettere sul mondo odierno, sulla necessità di un continuo dialogo sociale e sul bisogno di creare relazioni, per contrastare l’irrigidimento e l’individualismo. Il viaggio di Gloria Campriani nell’habitat umano contemporaneo, avviene per temi diversi attraverso le sale di Palazzo Pretorio, con installazioni, performance, video, fotografie, arazzi e opere pittoriche in un vero e proprio cammino che vuole farci riappropriare delle nostre emozioni, un cammino che indaga nell’animo umano, in grado di commuovere, infondere speranza e stupire attraverso un preciso di-segno comunicativo che le opere sono in grado di trasmettere.

 

2016 * 63pp. * brossura * 240×280 mm  

 

 

 

 

 

 

Giovanni Raspini – WILD

segni e gioielli animalier 

AutoreFrancesco Maria Rossi

ISBN: 978-88-7970-766-4

Prezzo:  € 34.00

Wild è un omaggio sincero alla libertà e all'immaginazione di Giovanni Raspini. Un diario di viaggio che si esprime in disegni e pitture, una straordinaria sedimentazione materica che trova compostezza nelle pagine del suo scrapbook, il libro degli schizzi, l'album magico della memoria personale e collettiva. Così l'idea primigenia del designer di gioielli toscano si fa immagine compiuta, quasi senza sforzo apparente, come fosse il volo della farfalla o la corsa del ghepardo.
 

2015 144 pp. * cartonato con sovraccoperta * 24×30 *  interamente illustrato

 

 

 

 

 

Il CASENTINO

Immagini di una valle toscana e il parco nazionale delle foreste casentinesi

AutoreGianni Brunacci

ISBN: 978-88-7970-757-2

Prezzo:  € 20.00

Il Casentino è la prima valle del fiume Arno, lo stesso che bagna Firenze e Pisa. Ed è proprio l’Arno, con i suoi affluenti, a disegnare fisicamente un’area aperta a sud verso Arezzo e chiusa sugli altri tre lati. Il bello del Casentino non sta solo nelle pur splendide visioni, ma nella sua anima, nella sua storia, nel connubio tra uomo e natura che hanno cooperato, come nel resto della Toscana, portando a compimento un capolavoro. E così sono la roccia grigia dei castelli e dei borghi, il legno di castagno, la difficile coltivazione dei campi ondulati, i faggi e gli abeti monumentali, la flora, la fauna e le greggi immortalati nelle fotografie di Gianni Brunacci, a dare al Casentino l’aspetto e l’anima che chiunque lo viva per più di qualche ora può cogliere.
 

2015 128 pp. * brossura * 23×26 *  illustrazioni tutte a colori

 

 

 

 

 

Scultori & Incisione 1900-1940

Il Cassero per la scultura italiana dell'Ottocento e del Novecento Montevarchi

Curatore: Alfonso Panzetta e Francesco Parisi

ISBN: 978-88-7970-745-9

Prezzo:  € 30.00

Catalogo dell’omonima mostra visitabile al Cassero, il museo per la scultura italiana dell’Ottocento e del Novecento di Montevarchi, in provincia di Arezzo, sino al 27 settembre. L’esposizione è un viaggio in parallelo tra scultura e incisione, attraverso oltre 80 opere risalenti al periodo compreso tra la fine del XIX secolo e il 1940. Il percorso espositivo comincia da alcune incisioni simboliste di fine Ottocento (come quella di Adolfo De Carolis), incontrando poi le litografie dei futuristi tra i quali Umberto Boccioni, Renato Di Bosso, Roberto Melli e l’eclettico Thayaht. La mostra prosegue con le incisioni di artisti del Novecento italiano, come Felice Casorati, Arturo Martini, Marino Marini, Mario Sironi e Giorgio de Chirico, di cui è esposta una straordinaria litografia proveniente da un’importante collezione privata.

2015 144 pp. * brossura con bandelle * 21×29,7 *  ill. 

 

 

Soffici e Sironi

silenzio e inquietudine

CuratoreLuigi Cavallo

ISBN: 978-88-7970-720-6

Prezzo:  € 15,00

Catalogo della mostra omonima, che inaugurerà il 28 marzo 2015 presso il Museo Soffici di Poggio a Caiano (PO), a cura di Luigi Cavallo, che spiega «Nell’esposizione qui proposta di due maestri della pittura italiana non si vuole fornire alcuna chiave di lettura sincronica che abbia scambievole validità: solo uno sguardo parallelo che lasci a ciascuno i propri ritmi creativi e le specifiche ambientazioni storico-critiche. Soffici e Sironi, orgogliosi di rappresentare una ricerca contemporanea, si possono accostare solo se si accolgono separatamente, campioni di un percorso, ai livelli più alti, del linguaggio e dello stile italiano, ammesso che un carattere nazionale si possa riconoscere dal nutrimento nelle ricche sorgenti dell’arte classica. Soffici è il critico che in Italia ha aperto la scatola del moderno; Sironi il pittore che ha messo in scena le teatriche ambiguità del mondo nuovo».
 

2015 * 64 pp. * brossura  * 23×18,5 * ill.