Novità Editoriali – News

La Verna

racconto per immagini di un luogo speciale. the story of a special place narrated through images

AutoreGianni Brunacci

ISBN: 978-88-7970-669-8

Prezzo:  € 18,00

L'idea di questo libro nasce dalla constatazione che la Verna è un luogo speciale, sia per la natura meravigliosa che lo circonda, che per l'opera dell'uomo, rispettosamente fusa con essa nei secoli. Un luogo che parla da solo a chiunque voglia incontrarlo, scoprirlo. Ed è per questo che l’autore ha deciso di fotografare semplicemente l'esistente, mettendo in secondo piano la naturale tendenza a far prevalere il fotografo sull'osservatore, lo stile dell'autore sul documento

 

 2014 * 108 pp. * brossura * 21×21 * 100 ill.

 

 

 

La Collina delle Conchiglie

Autore: Maria Serena Mazzi

ISBN: 978-88-7970-661-2

Prezzo:  € 16.00

Anno 1476: un anno di peste. Nella Firenze di Lorenzo il Magnifico l’epidemia sconvolge la vita degli abitanti nella città e nelle campagne circostanti. La paura del contagio e l’elevato numero dei morti turbano gli affari, il lavoro, le relazioni sociali, il funzionamento delle istituzioni e mutano l’esistenza degli individui. Rimasta sola, la giovanissima Lorenza decide di abbandonare la casa sui campi in cui ha vissuto fino a quel momento, non lontano da Certaldo, sui rilievi dolci della Valdipesa, per cercare un lavoro e un futuro diverso a Firenze. Comincia così un lungo viaggio nello spazio geografico e sociale che la condurrà nella capitale dello Stato e poi fuori dai confini della Toscana, nel ducato Estense dei Signori Ercole ed Eleonora e a Venezia, incontro a personaggi  oscuri o famosi che modificheranno profondamente la sua vita. Un viaggio coraggioso e non privo di rischi per una giovane donna senza protezioni, durante il quale compirà un personale cammino di trasformazione.

2013 * 160 pp. * brossura * 15×21 

 

 

 

 

Andrea del Minga (1535-1596)

un Pittore dello Studiolo tra "calunnia" e… Fortuna

AutoreAlessandro Nesi

ISBN: 978-88-7970-660-5

Prezzo:  € 35,00

Il volume è una monografia su Andrea di Mariotto Cini, detto Andrea del Minga (Firenze 1535 – 1596), un pittore allievo di Ridolfo del Ghirlandaio e poi attivo sotto la direzione la direzione di Giorgio Vasari nella decorazione del celebre Studiolo di Francesco I de' Medici in Palazzo Vecchio a Firenze (1570 – 1572). Fino ad oggi questo artista è stato poco studiato e poco conosciuto perché all'epoca circolò una diceria secondo la quale la pala d'altare con l'Orazione nell'orto da lui eseguita per Santa Croce a Firenze non sarebbe tutta opera sua, ma per dipingerla si sarebbe fatto aiutare da altri artisti, specialmente per l'esecuzione del paesaggio. Questa calunnia ha condizionato la critica, che ha voluto individuare la collaborazione di altri pittori anche in altre sue opere. Invece questi dipinti sono tutti autografi, anche se in una occasione egli collaborò con lo scultore Baccio Bandinelli alla realizzazione di alcuni quadri per la duchessa Eleonora di Toledo, oggi conservati in Palazzo Pitti a Firenze. Andrea del Minga fu anche autore di una raffigurazione dell'Allegoria della Fortuna assai celebre, forse basata su un'idea di Michelangelo e della quale si conoscono molti esemplari sparsi per musei e collezioni private.

      

2014 * 106 pp. * cartonato * 24×30 *  116 ill.

 

 

 

 

La Basilica della Santissima Annunziata

Dal Duecento al Cinquecento

CuratoriCarlo Sisi

ISBN: 978-88-7970-623-0

Prezzo:  € 77.00

Fulcro di devozione e di storia civica, la basilica della Santissima Annunziata mantiene ancora oggi la maestosa sacralità di cui parlano le cronache del passato. Primo impegno di questa impresa editoriale è stato quello di avviare una campagna fotografica in grado di documentare ogni componente del complesso architettonico. Ne è così risultata una comprensione organica della basilica e dei suoi monumentali annessi, che nel libro è tradotta in un “atlante” di immagini fotografiche inaspettate per la qualità e la freschezza, tali da consentire un’inedita lettura delle opere della basilica; mentre i saggi affidati a studiosi di grande prestigio scientifico approfondiscano tutti i campi di indagine offerti da un organismo architettonico fra i più vasti e “interdisciplinari” di Firenze.
Saggi: Fra Gabriele Allesandrini, O.S.M.; Roberto Baglioni; Paolo Bertoncini Sabatini; Enrica Castellucci; Sonia Chiodo; Andrea De Marchi; Carlo Falciani; Aldo Galli; Dora Liscia Bemporad; Gabriele Morolli; Antonio Natali; Claudio Pizzorusso; Brunella Teodori.
Fotografie: Antone Quattrone

2013 258 pp* cartonato  * 24×28,5 * 158 ill. 

 

40. Il San Giovannino di Ubeda restituito

El San Juanito de Ubeda restituito
Curatori: Maria Cristina Improta

ISBN978-88-7970-658-2

Prezzo € 34,00

A distanza di quasi ottanta anni dalla distruzione, l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze ha restaurato il San Giovannino proveniente dalla Capilla del Salvador de Úbeda (Spagna), attribuito da Manuel Gómez Moreno nel 1930 a Michelangelo, e profondamente danneggiato durante la Guerra Civile spagnola. Più di recente l’attribuzione è stata ripresa e sostenuta da Francesco Caglioti sulla base di nuovi elementi. I pochi frammenti conservatisi del San Juanito, già di proprietà di Francisco de los Cobos, segretario dell’imperatore Carlo V, nonostante l’attribuzione al maestro fiorentino e l’altissima qualità artistica sono stati lontani dal dibattito critico poiché illeggibili. La ricomposizione dei pochi frammenti rimasti della scultura ha rappresentato un momento unico di riflessione critica, ma anche un’importante sfida per il conservatore. È stata la volontà di recuperare la scultura da parte della Fondazione della Casa Ducale di Medinaceli, proprietaria dell’opera, già nella Cappella del Salvatore della cittadina andalusa, a rendere possibile la collaborazione con il Settore dei Materiali Lapidei dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, che si è prodigato nella ricerca delle metodologie da applicare in questo caso di studio e nel reperimento delle risorse necessarie. L’utilizzo delle tecnologie digitali di scansione tridimensionale, applicate negli ultimi tempi per la realizzazione di copie di opere d’arte, ha permesso il montaggio dei frammenti grazie ad un modello virtuale che ha consentito di determinarne l’esatta posizione, a partire dalle fotografie storiche. Il volume raccoglie gli atti del convegno internazionale in cui tali temi sono stati approfonditi da eminenti studiosi ed esperti di restauro che si è tenuto a Firenze il 24-25 giugno 2013.

 

2014 * 264 pp. * brossura * 21×28 * 150 ill. * 2 Tabelle