Novità Editoriali – News

48. Il Ritratto di Leonello D’Este del Pisanello

 A cura di: Cecilia Frosinini, Maria Cristina Rodeschini

 ISBN: 978-88-7970-544-8

 Prezzo € 18,00

 

Il Ritratto di Lionello d’Este fu dipinto da Pisanello probabilmente nel 1441 ed è una delle immagini più famose di tutta l’arte rinascimentale italiana, per la straordinaria resa naturale del personaggio e per la raffinatissima stesura pittorica. Dalle raccolte estensi, arrivò poi alla collezione Constabili di Ferrara nella prima metà dell’Ottocento, e venne infine comperato dal noto conoscitore Giovanni Morelli, il quale lo lasciò per legato testamentario all’Accademia Carrara nel 1891. L'intervento di restauro su questa preziosa piccola tavola era necessario da tempo e fu richiesto all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, dove il restauro ha avuto luogo tra il 2004 e il 2008.
La delicatissima pulitura della superficie ha portato a numerose novità, sia per la forma che per la cromia del dipinto. Si è scoperto, ad esempio, che la pittura originale finisce in alto in corrispondenza quasi della linea sommitale della testa di Lionello. L’immagine risultava quindi più compressa nello spazio a somiglianza delle raffigurazioni emblematiche del duca, come rappresentate nelle medaglie coniate dallo stesso Pisanello. In un'epoca imprecisata, per ragioni inerenti lo stato di conservazione del supporto, il dipinto venne decurtato in alto di una porzione e, poi, integrato con un listello di maggiori dimensioni, che fingeva, anche sul fronte, uno spazio maggiore di alloggiamento dell'immagine.
 Il restauro ha inoltre recuperato la brillantezza dei colori prima oscurati dal deposito di materiali soprastanti, e particolari preziosi come i tocchi di luce sulle perle dell’abito o le dorature e gli spessori materici del broccato dell'abito. Un importante recupero è anche quello del blu intenso del fondo, prima coperto da un sorda stesura nera, che è perfettamente coerente, invece, allo spazio atmosferico consono al roseto su cui si staglia il personaggio.

 

 

2016 * 78pp. * brossura con bandelle * 210×280 mm *  

 

 

 

 

 

 

Genius Loci

 A cura di: Clara Gelao 

 ISBN: 978-88-7970-823-4

 Prezzo €  25,00

 

 

La mostra affronta un tema affascinante, quello del genius loci, rispondendo all’interrogativo se e quanto lo “spirito del luogo” di classica memoria, aggiornato alla luce del noto volume di Norberg Schulz, trovi i suoi riflessi anche nelle opere degli artisti che in quel luogo hanno avuto la loro origine. Articolata in grandi tematiche, l’esposizione prende in considerazione i pittori pugliesi del primo Novecento che hanno inventato un repertorio e un linguaggio pittorico adatto a rappresentare il paesaggio “pugliese”, sin allora estraneo, salvo rare eccezioni, alla storia dell’arte, arrivando senza soluzione di continuità agli artisti contemporanei, in cui il rapporto con l’habitat non è meno intenso e coinvolgente. 

Il catalogo, a cura di Clara Gelao, con contributi della stessa Gelao, di Gaetano Cristino e di Lucio Galante, contiene la riproduzione a colori di tutte le opere esposte, le schede scientifiche relative ad ognuna e le biografie degli artisti. 

 

 

2016 * 279 pp. * brossura con bandelle * 240×300 mm *  

 

 

 

 

 

 

3. Fasto Privato

La decorazione murale in palazzi e ville di famiglie fiorentine 

 A cura di: Mina Gregori e Mara Visonà 

 ISBN: 978-88-7970-804-3

 Prezzo €  77,00

 

 

Il volume, terzo della serie, ideato e coordinato dalla professoressa Mina Gregori (dopo il grande successo della serie Fasto di Corte), si avvale di originali contributi dei maggiori studiosi di storia dell'arte e delle decorazioni in età sei-settecentesca, passando al vaglio i singoli ambienti prodotti nel gusto dell'"epoca" delle maggiori residenze nobiliari fiorentine e toscane. Si giova di un corredo illustrativo di assoluta novità, che costituisce la parte preponderante della pubblicazione, accompagnato, in parallelo, da una puntuale e insieme distesa trattazione scientifica.

Testi di Marco Betti, Carlotta Brovadan, Lisa Leonelli, Patrizia Maccioni, Anna Laura Nencioni, Medardo Pelliciari Mara Visonà

 

 

2016 * 294pp. * cartonato con sovraccoperta * 240×285 mm *  

 

 

 

 

 

 

Alcune carte di varie maniere, di colori o d’altra fatta

 A cura di: Luca Fiorentino

 ISBN: 978-88-7970-796-1

 Prezzo € 16,00

 

 

Primo volume della Collana editoriale Avere disegno. La collana nasce dalla curiosità di conoscere e approfondire un aspetto storico-artistico importante: il disegno. L’intento è quello di indagare, attraverso volumi miscellanei o monografici, l'attività grafica di artisti di varie discipline dagli albori del disegno  all'arte contemporanea. Il disegno e l'incisione hanno destato negli ultimi vent'anni un crescente interesse non soltanto tra gli specialisti del settore ed i collezionisti ma anche tra gli studiosi di differenti discipline ed un pubblico di non addetti ai lavori. Per questo motivo si rende necessario uno strumento di divulgazione di studi e ricerche ancora inedite

 

 

2016 * 86pp. * brossura * 170×240 mm *  

 

 

 

 

 

 

Marmi antichi a Palazzo Vecchio dalla collezione romana di Villa Medici

Storia e restauro

 A cura di: Giuseppina Carlotta Cianferoni e Serena Pini

 ISBN: 978-88-7970-801-2

 Prezzo € 28,00

 

Il volume presenta compiutamente, per la prima volta, le quattro statue del I-II secolo d.C., raffiguranti Apollo, Hermes, Pothos e Dioniso, che ornano la testata meridionale del Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio. Difficilmente amovibili per il peso e la posizione, e accessibili solo sul fronte, non sono state oggetto di moderni restauri e approfonditi studi storico-critici, finché tra il 2014 e il 2015 l’Amministrazione Comunale, di concerto con la Soprintendenza Archeologica della Toscana, ne ha intrapreso il recupero conservativo, rimuovendole provvisoriamente dalle nicchie. Il restauro, accompagnato da una campagna di indagini diagnostiche, si è concluso alla fine dello scorso anno con eccellenti risultati e ha consentito la scoperta di aspetti inediti e di notevole interesse. Il volume illustra i risultati degli studi condotti, documenta il restauro e mostra, con un adeguato corredo di immagini, i particolari di notevole qualità e di interesse storico che la loro moderna collocazione entro nicchie e a quote elevate, ha finora negato alla vista del pubblico e degli studiosi. ​

 

 

2016 * 246pp. * brossura * 210×280 mm *