RESTAURO

È la collana più ricca ed antica di Edifir-Edizioni Firenze: un ampio ventaglio, di monografie e di raccolte miscellanee di grande rigore ed attualità tecnica e metodologica. Curata dai responsabili scientifici dell’Opificio delle Pietre Dure e Laboratori di Restauro di Firenze, celeberrima istituzione nel campo del restauro e della formazione, si pone come essenziale punto di riferimento a livello internazionale.

51. From the Flood to New Life: Restoration of the Last Supper by Giorgio Vasari

Santa Croce fifty years after (1966-2016)

 A cura di: Roberto Bellucci, Marco Ciatti, Cecilia Frosinini

 ISBN: 978-88-7970-886-9

 Prezzo:  €  30,00

La grande Ultima Cena di Giorgio Vasari, dipinta per il convento fiorentino detto “delle Murate”, poi spostato in Santa Croce all’epoca dell’alluvione del 1966 fu gravemente danneggiata dalle acque: la tavola rimase per più di 48 ore immersa nell’acqua e nel fango. 
Il volume presenta il lungo restauro dell’opera e i risultati della sua miracolosa rinascita, celebrati ed esposti insieme al capolavoro in una mostra che si tenne a Firenze nel novembre 2016.

Versione inglese del volume in italiano.

 

 

2017 * 198 pp. * brossura con bandelle * 17×24 mm *  ill. a colori

 

 

50. Il restauro dell’Adorazione dei Magi di Leonardo

La riscoperta di un capolavoro

 A cura di: Marco Ciatti, Cecilia Frosinini

 ISBN: 978-88-7970-839-5

 Prezzo:  €  30,00

Il dipinto su tavola di Leonardo raffigurante l'Adorazione dei Magi è stato trasferito nel novembre 2011 è stato restaurato Laboratorio di restauro dell'Opificio delle Pietre Dure presso la Fortezza da Basso. Il risultato ottenuto da questo importante restauro ha fatto emergere elementi utili a effettuare una più approfondita lettura dei valori espressivi dell’opera e ha fatto riemergere la potenza dei volumi e delle espressioni dei personaggi rappresentati. La pulitura ha consentito anche di penetrare sempre più nel modo di lavorare di Leonardo, confermando l’interpretazione iniziale circa le varie fasi e materiali, e arricchendola di nuovi elementi, esempi e  interessanti problemi interpretativi. Dell’intervento di restauro nella sua globalità si parlerà nel volume di studi che seguirà alla restituzione dell’opera alla Galleria degli Uffizi al termine del delicato intervento curato dall’Opificio delle Pietre Dure con il sostegno degli Amici degli Uffizi

 

2017 * 326 pp. * brossura con bandelle * 17×24 mm *  ill. a colori

 

 

29. Principi e applicazioni del restauro virtuale

 

 A cura di: Donatella Biagi Maino, Giuseppe Maino

 ISBN: 978-88-7970-837-1

 Prezzo:  €  20,00

L’informatica, come disciplina scientifica e tecnologia pervasiva, ha ormai contagiato ogni attività umana e quindi anche il settore della conservazione e del restauro delle opere d’arte. Dalle iniziali applicazioni alla documentazione e catalogazione si è passati alle ricerche multimediali, alle simulazioni di realtà virtuale, alle ricostruzioni e al restauro digitale. Di quest’ultima tecnica si è fatto e si fa sempre più sovente uso e abuso, in quanto non tutte le operazioni sono legittime e di provata utilità, ma spesso costituiscono soltanto un orpello a discutibili mostre ed esposizioni o addirittura possono condurre a fraintendimenti e false ipotesi che gravano sulle percezione di un intervento successivo di restauro vero e proprio. Questo agile libro che nasce da pluriennali esperienze didattiche e di conservazione intende presentare in maniera critica e rigorosa gli argomenti pro e contro le operazioni di restauro virtuale, suggerendo la grande utilità ma anche sottolineando i limiti di questa tecnica che proprio il grande impetuoso sviluppo dell’informatica ha reso possibile e alla portata del più vasto pubblico di operatori del settore o di semplici curiosi e dilettanti, con tutto il rischio che ciò comporta. La seconda parte del libro, che segue la presentazione e la discussione delle metodologie generali di restauro virtuale, è costituita da esempi di applicazioni realizzati dagli studenti e dai laureandi del corso di laurea magistrale in Storia e Conservazione delle Opere d’Arte, già attivo presso la Scuola di Lettere e Beni Culturali dell’Università di Bologna, nella sede decentrata di Ravenna.

 

2017 * 166 pp. * brossura * 17×24 mm *  ill.

 

 

2. Restauro in accademia

Anno 2017 / numero 2

 A cura di: Alfonso Panzetta

 ISBN: 978-88-7970-872-2

 Prezzo € 12,00

 

L’Accademia di Belle Arti di Bologna prosegue la pubblicazione dei quaderni “Restauro in Accademia” dedicati alle migliori tesi di laurea, facendosi così interprete capofila delle frequenti sollecitazioni riguardanti la necessità di rendere pubblici i risultati della didattica, emersi più volte nelle periodiche riunioni del Tavolo Tecnico sul Restauro presso il MIUR. Nel secondo numero sono presentate le sintesi di undici lavori di tesi – dei corsi PFP1, PFP2 e PFP5 – discusse nell’anno 2016 che hanno meritato la lode da parte della commissione MIBACT-MIUR, a firma dei rispettivi laureati che scientificamente puntualizzano gli aspetti singolari ed essenziali del loro lavoro, spesso frutto di ricerche complesse, sperimentali e a tratti innovative ed in grado di sollecitare spunti di approfondimento; restauri effettuati sempre sotto l’alta sorveglianza delle Soprintendenze di riferimento.

 

2017 * 246pp. * brossura * 170×240 mm  

 

 

 

 

 

 

3. Structural conservation of Panel paintings at the Opificio delle Pietre Dure in Florence: method, theory, and practice

 A cura di: Marco Ciatti e Cecilia Frosinini

 ISBN: 978-88-7970-792-3

 Prezzo:  €  28,00

 

 

Il volume raccoglie una selezione dei principali articoli, tradotti in lingua inglese, riguardanti interventi di restauro di supporti lignei condotti dal Settore Restauro Dipinti Mobili dell'Opificio delle Pietre Dure. Il progetto nasce dalla collaborazione tra OPD e The Getty Foundation nell'ambito del Panel Painting Initiative, finalizzato alla formazione della prossima generazione di restauratori e alla creazione di risorse di facile accesso, per questo nuovo gruppo di professionisti e per l'intero settore.

Il Dipartimento di restauro dei Supporti Lignei dell'Opificio delle Pietre Dure è uno laboratori leader nel campo della conservazione dei supporti dei dipinti su tavola nel mondo. Dal 1966 a Firenze, anno dell'alluvione di Firenze, rappresenta un importante punto di riferimento per aver sviluppato numerose innovazioni tecniche e per essersi dedicato allo studio delle tecniche artistiche delle carpenterie lignee, attraverso i secoli.

Volume in lingua inglese.

 

2016 * 349 pp. * brossura con bandelle * 21×28 mm *  immagini a colori