VARIA

Le figlie del Sogno aborigeno

libere, sottomesse, autodeterminate

 Autore: Clara Orlandi

 ISBN: 978-88-7970-794-7

 Prezzo:  € 14,00

 

 

L’idea di scrivere un testo sul  mondo delle aborigene australiane,  nasce dalla curiosità di conoscere le loro esperienze e  attività segrete, di scoprire il loro mondo da sempre silenzioso. Supportate dalla cosmogonia ricca di miti e riti del Tempo del Sogno che conferiscono loro importanza,  coraggio e armonia sociale, le donne australiane si trovano, a partire dal 1788, di fronte all’incontro-scontro con i colonizzatori inglesi. Il confronto fra le native e la nuova realtà culturale dei white fellas le trasformerà in schiave e sottratte, fra deportate e prostitute.  L’aggressione e la perdita del ruolo d’identità, lo stupro, il prelevamento forzato dei figli, l’abuso fisico e morale, tutto viene raccontato attraverso testimonianze ufficiali raccolte tramite un’accurata ricerca.  La speranza di una realtà nuova, basata sulla riconciliazione e autodeterminazione, ha avviato una leadership femminile che attraverso la condivisione, la tradizione, la creazione artistica porterà le donne a ripercorrere le Vie dei Canti e a riappropriarsi dei diritti umani da troppo tempo violati.

È importante far conoscere a un vasto pubblico la riservatezza della materia che riguarda in special modo il mondo delle donne aborigene fatta, a volte, di una verità cruda, scabrosa e inaccettabile. ‘Noi siamo andati ad insegnare ma da loro abbiamo molto da imparare’ perciò la cultura aborigena non è finita, come si vuol far credere ma cova sotto la cenere nel cuore delle sue donne.

 

2016 * 143pp. * brossura * 170×240 mm *  

 

 

 

 

 

 

30. Architettura del Paesaggio – Pause – Rivista di AIAPP

 

Direttore responsabile: Paolo Villa

ISSN 1125-0259

ISBN 978-88-7970-728-2

Prezzo singolo numero Italia: € 16,00


Abbonamento 2 numeri Italia: € 28,00

 

 

Aprile 2015 * 112 pp. * brossura * 240×300 mm * ill. 

 

 

Indice AdP. 30

 

Editoriale: Tempi e spazi per le pause

 

Letture: Michel Corajoud: esplorare i limiti, oltrepassarli/ Il paesaggista consulente di Stato in Francia/ Monogramma paesaggio/ Le soste del viandante/ Parcheggi. Luoghi possibili

 

Progetti

Osservare: Paesaggi narrativi/ Concerto urbano/ Vertigine alpina/ Dare forma al tempo del ricordo

Incontrarsi: Fortezza aperta/ Lungo la riva del Rodano/ Il giardino dei sogni/ Picnic urbani

Sospendere: Reinventare le archeologie di un waterfront produttivo/ Intervalli ritrovati/ Enigma vegetale/ Tra le rogge/ Nel campo del lavoro

Sostare: Landmark d’autore/ La strada riconquistata/ Sosta mobile/ Rifare la corte/ Parcheggi silenziosi

 

Strumenti

Elementi di Progetto: Panchine. Oggetti simbolici dell’abitare quotidiano/ Design of a seat. Intervista a West 8

Glossario: Pocket Park

Vegetazione e progetto: Le piante nei piccoli spazi urbani

 

Rubriche

Tesi/ Agenda/ Libri

 

 

 

I detti delle donne

Una lettura al femminile del linguaggio familiare

a cura di: Anna Paoli Niccolai, Anna Turi

ISBN: 978-88-7970-751-0

Prezzo:  € 10.00

Il libro nasce da un'amicizia e dalla passione condivisa per la conservazione della memoria. Iniziato come ricerca giocosa di reperti d'infanzia si è irrobustito strada facendo per la convinzione che quanto veniva raccolto e sistemato è un fondamento essenziale della nostra umanità da tutelare in ogni modo. E che ogni raccolta di questo tipo è in fondo un piccolo servizio a una civiltà che tutti vorremmo più umana

2015 * 160 pp. * brossura * 12×16,5 *  ill.

 

 

 

La Collina delle Conchiglie

Autore: Maria Serena Mazzi

ISBN: 978-88-7970-661-2

Prezzo:  € 16.00

Anno 1476: un anno di peste. Nella Firenze di Lorenzo il Magnifico l’epidemia sconvolge la vita degli abitanti nella città e nelle campagne circostanti. La paura del contagio e l’elevato numero dei morti turbano gli affari, il lavoro, le relazioni sociali, il funzionamento delle istituzioni e mutano l’esistenza degli individui. Rimasta sola, la giovanissima Lorenza decide di abbandonare la casa sui campi in cui ha vissuto fino a quel momento, non lontano da Certaldo, sui rilievi dolci della Valdipesa, per cercare un lavoro e un futuro diverso a Firenze. Comincia così un lungo viaggio nello spazio geografico e sociale che la condurrà nella capitale dello Stato e poi fuori dai confini della Toscana, nel ducato Estense dei Signori Ercole ed Eleonora e a Venezia, incontro a personaggi  oscuri o famosi che modificheranno profondamente la sua vita. Un viaggio coraggioso e non privo di rischi per una giovane donna senza protezioni, durante il quale compirà un personale cammino di trasformazione.

2013 * 160 pp. * brossura * 15×21 

 

 

 

 

 

Il Dilemma di Vilna

Sismondi e la cultura economica europea

Autore: Letizia Pagliai

ISBN: 978-88-7970-554-7

Prezzo:  € 16.00

Jean-Charles Léonard Simonde de Sismondi (1776-1842) con le sue opere di economia, storia e critica letteraria, figura a buon diritto nel pantheon dei padri della “nuova Italia”, il cui processo di gestazione iniziò in parallelo con l’arrivo delle truppe francesi nel nostro Paese, sulla scia delle convulsioni politico-militari seguite alla Rivoluzione. Scrittore e intellettuale di origine svizzera, Sismondi decise di prendere patria in Valdinievole alla fine del Settecento. Fu fra questa collocazione toscana e la natale Ginevra che Sismondi, liberale e riformatore sociale, scelse di redigere i suoi celebri lavori che incisero, in senso critico, nel panorama del pensiero economico preunitario. Partendo dal ritrovamento del manoscritto originale e completo dei Due sistemi di economia politica, uno fra i testi più tradotti, ma meno noti, del ‘primo’ Sismondi il libro ricostruisce attraverso la completezza delle fonti documentarie la storia del ginevrino chiamato dallo zar Alessandro I all’Università di Vilna (1803-1805) in età napoleonica, quando l’Europa continentale appariva divisa fra il potere della Francia, in cui si affermava lo stato amministrativo, e quello della Russia delle gerarchie sociali. I Due sistemi di economia politica sono una significativa memoria in cui Sismondi si fa consigliere economico del ‘Principe’, ovvero gli fornisce gli strumenti teorici per lo sviluppo di una Polonia ormai quasi soggiogata alla Russia, cercando di individuare le migliori soluzioni fra quelle offerte dai fisiocrati e da Adam Smith.

2012 * 176 pp. * brossura * 17×24 * 29 ill.