Archivi del mese: gennaio 2012

  • Pagine 1 di 2
  • 1
  • 2
  • >

Giovan Antonio Dosio

da San Gimignano architetto e scultor fiorentino tra Roma, Firenze e Napoli

CuratoreEmanuele Barletti

ISBN: 978-88-7970-350-5

Prezzo:  € 98.00

Fin dall’ultimo scorcio dell’Ottocento il nome di Giovanni Antonio Dosio, è sempre apparso negli studi storico artistici ed architettonici, ma solo a partire dalla metà degli anni ’50 del Novecento si è cominciato ad esaminarne l’opera in maniera più approfondita. Di pari passo maturava gradualmente la consapevolezza di trovarsi dinanzi ad una delle figure più complesse ed interessanti del tardo manierismo italiano tra Cinque e Seicento. Il volume contribuisce in maniera innovativa a gettare nuova luce sul Dosio nella pluralità degli interessi che ne animavano il temperamento di assiduo artefice legato alla conoscenza delle antichità romane e, con esse, alla cultura antiquaria. Straordinario disegnatore che ci ha lasciato uno dei più ricchi e straordinari corpus grafici tutt’ora esistenti, ha saputo compendiare l’attenzione per l’antico con una propria visione della progettazione architettonica nelle diverse applicazioni sia laiche che religiose, realizzando opere significative che trovano definitiva consacrazione in questa pubblicazione. Il giusto equilibrio tra autori di chiara fama che hanno analizzato nel tempo la figura del Dosio e giovani studiosi che si sono affacciati più recentemente alle tematiche dosiane ha permesso di produrre un’opera editoriale che presenta numerose novità sul piano della ricerca, con non pochi elementi inediti, accanto a aggiornamenti di tutto rilievo di argomenti affrontati in precedenti saggi. Per la prima volta Dosio, in questo 2011 in cui si celebra il quarto centenario della morte, appare per quello che è stato veramente: una delle grandi personalità che hanno caratterizzato lo scenario artistico tra XVI e XVII secolo sull’asse Roma, Firenze e Napoli.      

 

2011 * 850 pp. * cartonato * 24×28,5 *  ill.

 

 

 

La Camera di Commercio di Arezzo 1862 – 2012

 

Vicende e protagonisti

Autore: Luigi Armandi

ISBN978-88-7970-528-8

Prezzo € 70.00

Lo sviluppo di un territorio letto attraverso il contributo e la politica d’intervento della Camera di Commercio di Arezzo, un organismo economico essenziale nel potenziale che ha espresso, ed esprime, nel suo mandato, una serie di funzioni alimentate in modo singolare nel corso dei decenni. Territorio dove si cura lo sviluppo delle comunicazioni, delle relazioni con le vallate, e nella necessaria collegialità ogni figura esalta le locali capacità. Protagonisti ne sono gli amministratori di questo ente pubblico che, nel 150° della sua fondazione, offre così una documentata lettura del contributo di quanto realizzato, a favore della comunità, dai suoi 33 presidenti, dai 19 segretari generali e dagli oltre 200 consiglieri. Oltre 400 illustrazioni completano il racconto delle vicende presentate.

 

2011 * 322 pp. * cartonato * 24×32 * ill.

 

 

 

8. emigrazione immigrazione

Autore: Alessandro Volpi con la collaborazione di Michele Finelli

ISBN: 978-88-7970-472-6

Prezzo:  € 62.00

La massiccia emigrazione di lavoratori italiani dalla metà dell’Ottocento e l’attuale, altrettanto vasto fenomeno di immigrazione nella nostra Penisola a partire dagli anni Settanta del Novecento, costituiscono i temi oggetto di questo volume: ultimo di una collana che ha avuto come scopo quello di illustrare i grandi scenari dello sviluppo economico in Italia e il contributo fondamentale fornito dalle Camere di Commercio, come istituzioni di cerniera tra la realtà politico-amministrativa e gli interessi economici e produttivi che tale sviluppo hanno accompagnato e sostenuto.

2011 * 186 pp. * cartonato * 24×30 * ill.

 

 

 

La prima chiave di Bologna

Castel San Pietro nel Medioevo 

Curatore: Tommaso Duranti

ISBN978-88-7970-529-5

Prezzo:  € 40.00

Il volume ripercorre i primi tre secoli di vita di Castel San Pietro Terme, il primo insediamento fondato, nel 1199, dal comune di Bologna. Attraverso le vicende politico-istituzionali, l’andamento demografico ed economico della comunità, le forme urbanistiche e difensive dell’insediamento, ci si immerge nella vita di un importante centro, voluto dal comune bolognese quale caposaldo territoriale, militare e commerciale verso il confine orientale del suo contado. La storia della comunità di Castel San Pietro, contestualizzata nello scenario politico bolognese e italiano dal XII all’inizio del XVI secolo, apre importanti squarci di riflessione sull’età comunale, sulle sfide dell’economia del tempo, sulle strategie geopolitiche dal periodo di massima floridità dell’esperienza comunale al momento traumatico delle guerre d’Italia e della conquista, da parte della Chiesa, della Romagna e di Bologna

 

2011 * 274 pp. * cartonato * 24×33 * ill.

 

 

25. Adriano Valerini. La celeste Galeria di Minerva

AutoreRaffaella Morselli con saggio di Daniela Caracciolo

ISBN: 978-88-7970-532-5

 

Prezzo: € 16,00

 

 

Il volume propone l’edizione critica e commentata dell’opera del poeta e attore comico Adriano Valerini (1542 ca.-1592), dove ciascuna sezione interpreta il generale tema di fondo: la plausibile correlazione tra attività collezionistiche e pratiche letterarie. Emerge così un complesso ordine di rapporti fra poesia e arti visive (pittura, scultura, architettura) sullo sfondo dei dibattiti critico-teorici cinquecenteschi intorno all’invenzione, al paragone e al genere del ritratto. Il discorso che Valerini svolge nella Celeste Galeria di Minerva (Verona, 1588), una raccolta di sonetti e madrigali dedicata a Vincenzo I Gonzaga, si muove entro ambiti attesi e ampiamente condivisi, e perciò paradigmatici, dove gli elementi encomiastici e le strutture retoriche coagulate attorno all’evidenza dell’ecfrasi si fondono in modo unitario.

 

2011 * 184 pp. brossura * 17×24

 

 

  • Pagine 1 di 2
  • 1
  • 2
  • >