Archivi del mese: luglio 2014

Marea oggi marea domani

AutoreFilippo Romano

ISBN: 978-88-7970-674-2

Prezzo:  € 20,00

“Lo sguardo dell’uomo, forse, è solo l’apertura del cuore che cerca una ragione al mistero del proprio stare al mondo, sempre teso all’incontro con qualcuno e con qualcosa capace di donare il senso di un evento e il percorso di una storia che valgano la pena di essere vissuti nella gioia istantanea di un sorriso comune. La fotografia di Filippo Romano nel territorio di Cavallino Treporti sembra essere la storia di questa ricerca e la narrazione visiva di questa storia, messa per immagini in un album di ricordi”. Con queste parole Giovanni Chiaramonte ci presenta l’opera fotografica realizzata da Filippo Romano in un territorio, come quello di Cavallino Treporti, anfibio e “sospeso”, una piccola realtà urbana nell’inverno sonnacchioso e centro balneare internazionale con circa 6.000.000 di presenze durante l’estate, dove convivono e si confrontano una straordinaria commistione di ambienti naturali e antropici diversissimi. Un Comune, quello di Cavallino-Treporti, che dal 2009 ha scelto l’indagine fotografica, non la fotografia patinata e turistica, come investimento culturale di riflessione sulla propria identità invitando ogni anno un fotografo di chiara fama (Marco Zanta, Franco Fontana, Guido Guidi, Giovanni Chiaramonte, Fausto Giaccone) a rileggere e indagare il suo straordinario territorio attraverso l’obiettivo personalissimo e rivelatore della macchina fotografica e la sensibilità unica dell’artista. 

 

 2014 * 96 pp. * brossura * 21×21 * 66 ill.

 

 

 

 

 

thePLAYERS Magazine

 

Semestrale by Edifir

ll magazine della casa editrice che da anni collabora con Pitti Immagine Uomo.
Pulito, essenziale, moderno, artigianale.
Il magazine presenta delle storie di apertura sui protagonisti, moderni "players" nei settori della moda, dell'arte contemporanea, del design del lifestyle, con approfondimenti e taglio trasversale.

Materie, tendenze, sulle collezioni e sulle aziende protagoniste della moda e del lifestyle, ma anche la storia dei capi "iconici" e la costruzione del guardaroba perfetto, con indicazioni sugli outfit del lavoro e del tempo libero

Un noto disegnatore reinterpreta le tavole illustrate delle storiche riviste USA come "apparel arts e esquire". Poi arte contemporanea, design, architettura, viaggi completano le rubriche essenziali ma approfondite del moderno "player" contemporaneo. Infine un occhio di riguardo ai futuri protagonisti del design, della moda attraverso le più importanti scuole di formazione.

Direttore editoriale: Simone Gismondi

Prezzo singolo numero Italia: € 5,00
Abbonamento 3 numeri Italia: € 10,00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

anno I, numero 1
giugno 2014
issn: 2284-4597
isbn: 978-88-7970-690-2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

anno I, numero 2
ottobre 2014
issn: 2284-4597
isbn: 978-88-7970-700-8

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

anno II, numero 3
gennaio 2015
issn: 2284-4597
isbn: 978-88-7970-716-9

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

anno II, numero 4
giugno 2015
issn: 2284-4597
isbn: 978-88-7970-726-8

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

anno II, numero 5
ottobre 2015
issn: 2284-4597
isbn: 978-88-7970-737-4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

anno III, numero 6

gennaio 2016
issn: 2284-4597
isbn: 978-88-7970-768-8

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

anno III, numero 7
giugno 2016
issn: 2284-4597
isbn: 978-88-7970-777-0

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

anno IV, numero 8
gennaio 2017
issn: 2284-4597
isbn: 978-88-7970-825-8

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

anno IV, numero 9
giugno 2017
issn: 2284-4597
isbn: 978-88-7970-841-8

L’Immagine Riflessa

AutoreMassimo Bramandi

ISBN: 978-88-7970-678-0

Prezzo:  € 20,00

La pubblicazione è il catalogo della mostra itinerante che coinvolge i Comuni dell’Empolese Valdelsa e del Chianti Fiorentino, ancora in corso. Il cardine della mostra è la grande tela, oltre 2 metri per 6, formata da ben 65 ritratti degli operai della Shelbox gli "invisibili" che da mesi lottano per mantenere il posto di lavoro e sui quali si è posato lo sguardo dell'artista: un tappeto di sguardi e sorrisi che raccontano una realtà, quella lavorativa, in grave crisi. L’arte contemporanea vuole essere un mezzo, un linguaggio con il quale si può parlare di crisi, di lavoro, ma soprattutto vuole mantenere alta l’attenzione sul problema lavorativo, perché gli operai che hanno perso il lavoro non debbano mai sentirsi degli "invisibili".

 

 2014 * 80 pp. * brossura * 21×21 *  ill.