Archivi del mese: ottobre 2015

Museo Salvatore Ferragamo

I nostri primi trent'anni

AutoreStefania Ricci

ISBN: 978-88-7970-730-5

Prezzo:  € 20.00

Nel ventesimo anno di attività ed a 30 anni dalla prima esposizione, questa seconda pubblicazione della collana Fare Museo rende omaggio al primo museo di impresa italiano del settore moda. Scritto da Stefania Ricci direttrice del Museo, il volume è arricchito da un saggio di Antonio Paolucci e da una premessa di Ferruccio Ferragamo. Attraverso una ricca selezione di immagini, il volume ripercorre le collaborazioni più importanti e gli allestimenti più innovativi dell’attività del museo, utilizzato oggi come veicolo di conservazione della memoria del fondatore e strumento di comunicazione del brand a livello mondiale.

2015 208 pp. * brossura * 15×21 *  illustrazioni tutte a colori

 

 

 

 

Scultori & Incisione 1900-1940

Il Cassero per la scultura italiana dell'Ottocento e del Novecento Montevarchi

Curatore: Alfonso Panzetta e Francesco Parisi

ISBN: 978-88-7970-745-9

Prezzo:  € 30.00

Catalogo dell’omonima mostra visitabile al Cassero, il museo per la scultura italiana dell’Ottocento e del Novecento di Montevarchi, in provincia di Arezzo, sino al 27 settembre. L’esposizione è un viaggio in parallelo tra scultura e incisione, attraverso oltre 80 opere risalenti al periodo compreso tra la fine del XIX secolo e il 1940. Il percorso espositivo comincia da alcune incisioni simboliste di fine Ottocento (come quella di Adolfo De Carolis), incontrando poi le litografie dei futuristi tra i quali Umberto Boccioni, Renato Di Bosso, Roberto Melli e l’eclettico Thayaht. La mostra prosegue con le incisioni di artisti del Novecento italiano, come Felice Casorati, Arturo Martini, Marino Marini, Mario Sironi e Giorgio de Chirico, di cui è esposta una straordinaria litografia proveniente da un’importante collezione privata.

2015 144 pp. * brossura con bandelle * 21×29,7 *  ill. 

 

 

Bernard Berenson, Wladimir Weidlé e le api d’Aristeo

1. Otto e Novecento. Collana di storia dell'arte e della cultura

Un dialogo sul "destino attuale delle lettere e delle arti"

Autore: Giovanna De Lorenzi

ISBN: 978-88-7970-743-5

Prezzo:  € 8.00

Nel 1936 Wladimir Weidlé, una delle personalità di rilievo dell’emigrazione russa a Parigi negli anni fra le due guerre, pubblicava presso l’editore Desclée de Brouwer un volumetto, Le api d’Aristeo. Saggio sul destino attuale delle lettere e delle arti, oggi quasi completamente dimenticato, ma che costituisce uno dei contributi più limpidi e profondi usciti nella prima metà del secolo sul tema della crisi dell’arte, e quindi dell’uomo e della civiltà contemporanea. Fra i più entusiasti, se non fra i primi lettori del libro, fu Bernard Berenson – il celebre intenditore, che con i suoi libri aveva insegnato a generazioni di europei a conoscere e ad amare, al di fuori di qualsiasi restrizione accademica, la pittura italiana del Rinascimento, che aveva fissato «forse più di ogni altro» il canone di questa produzione, stabilendo scuole, autori, correnti, autografie – che lo lesse nell’estate del 1939. Il libro, primo della collana “Otto e Novecento. Collana di Storia dell'Arte e della Cultura”, analizza l’interessante dialogo sull’arte contemporanea tra Weidlé e  Berenson.

2015 63 pp. * brossura * 14×21 *  ill.