collana Esperienze di Restauro

26. Alfredo Clignon

Restauratore di arazzi e stoffe (1909-1985)

 Curatore: Anna Mieli

 ISBN: 978-88-7970-770-1

 Prezzo:  € 20,00

Il panorama degli studi sul restauro nel Novecento si è arricchito negli ultimi anni con l’uscita di numerosi saggi e monografie. In questo quadro si inserisce Alfredo Clignon, restauratore di arazzi e manufatti tessili, per il quale il restauro rappresentò una vera e propria missione a cui dedicò gran parte della sua vita. La prima parte del volume ricostruisce l’attività di Alfredo Clignon svolta sia a Firenze che in altre parti d’Italia, la seconda è invece dedicata all’analisi dettagliata di un piccolo fondo archivistico composto da documenti, fotografie e diapositive, raccolti da lui nel corso della sua lunga attività.

2016 * 176 pp. * brossura  * 170×240 mm *  ill.

 

 

 

 

 

Ripensando Piero della Francesca. Il Polittico della Misericordia di San Sepolcro

Storia, studi e indagini tecnico-scientifiche

Curatori: Mariangela Betti, Cecilia Frosinini, Paola Refice

ISBN: 978-88-7970-389-5

Prezzo:  € 30,00

Il volume si realizza attraverso un’analisi storico-artistica e il resoconto dei lavori di restauro che hanno portato al recupero del Polittico della Misericordia, realizzato da Piero della Francesca su commissione della Confraternita della Misericordia di Sansepolcro. Il Polittico è composto da ventitre scomparti alcuni dei quali, come la predella, sono dipinti da aiutanti del pittore. Il senso del volume, la plasticità dei corpi ci mostrano l’influenza donatelliana, mentre la pala posta a coronamento del polittico è di chiara ascendenza masaccesca. Le parti più antiche di quest’opera danno testimonianza del lavoro giovanile del pittore.

2011 * 88 pp. * brossura * 21×28 * 36 ill.* 165 ill.  * XIII Tav.

Per le librerie distribuito da LibroCo Italia

 

 

Gli organi storici in Sicilia

Storia, Tecnica, Conservazione

CuratoriMauro Sebastianelli, Adriana Alescio

ISBN: 978-88-7970-479-3

Prezzo:  € 14,00

Cosa unisce la passione per la musica all’amore nei confronti delle opere d’arte antiche? Storia, tecnica e conservazione rappresentano i punti di forza per l’elaborazione di un testo che ha come soggetto gli organi a canne siciliani, in una rivisitazione in chiave tecnica delle problematiche inerenti il restauro di uno strumento musicale ancora in uso. Partendo dall’evoluzione stilistica del “contenitore” ad opera dei più grandi costruttori dal Seicento in poi, in concomitanza ai progressi della meccanica, il seguente studio indaga i materiali costitutivi, le tecniche esecutive e i fattori di deterioramento che interessano uno dei più completi strumenti che racchiude l’evoluzione della storia della musica. La raccolta di tali informazioni in un unico testo, scandito da foto che ne illustrano i dettagli delle meccaniche e dei prospetti, oltre che da un’appendice fotografica finale, vuole incoraggiare alla lettura gli operatori di restauro, gli appassionati del settore musicale e i costruttori d’organi al fine di ottenere un quadro esaustivo delle caratteristiche degli organi a canne e dell’attuale diatriba teorico-pratica che investe l’intero settore dei beni musicali.

2010 * 128 pp. * brossura * 17×24 * 41 ill.