La città dei simulacri

La città dei simulacri

Progettare un edificio a Firenze tra identità e differenza 
Autore: Letizia Nieri

ISBN: 978-88-7970-562-2

Prezzo:  € 10.00

Gli edifici hanno un anima. Essi partecipano della vita che vi si svolge non come semplici contenitori ma come spazi di vita, dove le cose che vi accadono generano con essi una relazione. Il messaggio del grande architetto Giovanni Michelucci parla di continuità del rapporto fra edificio e uomo, fra città e spazi di vita, dove le funzioni collettive divengono occasione di incontro, di scambio, di crescita sia culturale che spirituale. Quindi è necessario secondo quest’idea, sviluppare progetti che accrescano il senso di partecipazione alla vita sociale, alle occasioni di incontro, anziché chiudere e separare le attività contenute all’interno dell’organismo architettonico. Ma la città oggi vive la contraddizione di un mondo che si relaziona più sull’immagine, sull’apparire che non sui rapporti reali tra uomo e spazio abitato.  Progettare un edificio a Firenze, città del bello in un epoca di assenza dei fondamenti, significa “arretrare” per capire la connessione tra pensiero, uomo ed essere.

2012 * 104 pp * brossura * 15×21 * 18 ill.