Marco Mattei

Il Polo Universitario di Prato nel parco delle mura urbane

Progetto di recupero e riqualificazione urbanistica dell'aerea ospedaliera Misericordia e Dolce
Autore: Marco Mattei 

ISBN: 978-88-7970-636-0

Prezzo:  € 18.00

Prefezione di Mario Bencivenni
Il volume presenta il progetto di riqualificazione dell’area ospedaliera Misericordia e Dolce di Prato dell’architetto Marco Mattei. Così scrive Mario Bencivenni nella sua prefazione al volume «Il progetto del nuovo Polo Universitario di Prato coniuga in modo esemplare gli aspetti della conservazione e tutela di un manufatto di rilevante interesse storico (l'antico Spedale della Misericordia e Dolce) con la valorizzazione ambientale dell’area ospedaliera, nella prospettiva di assegnare un nuovo volto e identità urbana a questo importante comparto del centro storico. La destinazione urbanistica proposta risulta in piena sintonia con la vocazione storica del luogo e in grado di produrre effetti virtuosi per l’intera città. In primo luogo, evita la privatizzazione di un'area che fin dal Medioevo è destinata all’uso pubblico, all’assistenza ospedaliera ed alla tutela della salute. In secondo luogo, l’intervento non comporta incremento di superficie edilizia né di volume, ma anzi li riduce entrambi notevolmente, salvaguardando le preesistenze storiche e adeguando le strutture più recenti al nuovo uso con un accorto intervento di recupero. Infine, in aggiunta agli effetti positivi sopra richiamati, a ridosso delle mura si realizza un grande parco pubblico che, collegandosi ai giardini dell’attiguo convento di San Niccolò e del collegio Cicognini, rimette in luce e valorizza un aspetto peculiare della città storica, il sistema dei vuoti urbani e dei grandi spazi inedificati che per un lungo periodo hanno contraddistinto la forma urbis di Prato.

La sistemazione progettuale del parco diventa anche una grande opportunità per l’arte contemporanea, dando un contribuito importante, oltre che alla conservazione della memoria, alle esigenze di rinnovamento della città secondo criteri estetici, cultura urbana e sensibilità tipici dei nostri tempi. […]. Per tutto questo il progetto di riqualificazione dell’area ospedaliera qui presentato è un ottimo punto di arrivo progettuale, ma anche un punto di partenza fondamentale per un intervento di rigenerazione urbana che, se realizzato, pur nelle tante difficoltà di ordine economico e finanziario del momento, costituirebbe una svolta decisiva per il futuro assetto della città.

2013 * 104 pp. * brossura * 21×28 * 68 ill.