collana Monografie

Giovan Antonio Dosio

da San Gimignano architetto e scultor fiorentino tra Roma, Firenze e Napoli

CuratoreEmanuele Barletti

ISBN: 978-88-7970-350-5

Prezzo:  € 98.00

Fin dall’ultimo scorcio dell’Ottocento il nome di Giovanni Antonio Dosio, è sempre apparso negli studi storico artistici ed architettonici, ma solo a partire dalla metà degli anni ’50 del Novecento si è cominciato ad esaminarne l’opera in maniera più approfondita. Di pari passo maturava gradualmente la consapevolezza di trovarsi dinanzi ad una delle figure più complesse ed interessanti del tardo manierismo italiano tra Cinque e Seicento. Il volume contribuisce in maniera innovativa a gettare nuova luce sul Dosio nella pluralità degli interessi che ne animavano il temperamento di assiduo artefice legato alla conoscenza delle antichità romane e, con esse, alla cultura antiquaria. Straordinario disegnatore che ci ha lasciato uno dei più ricchi e straordinari corpus grafici tutt’ora esistenti, ha saputo compendiare l’attenzione per l’antico con una propria visione della progettazione architettonica nelle diverse applicazioni sia laiche che religiose, realizzando opere significative che trovano definitiva consacrazione in questa pubblicazione. Il giusto equilibrio tra autori di chiara fama che hanno analizzato nel tempo la figura del Dosio e giovani studiosi che si sono affacciati più recentemente alle tematiche dosiane ha permesso di produrre un’opera editoriale che presenta numerose novità sul piano della ricerca, con non pochi elementi inediti, accanto a aggiornamenti di tutto rilievo di argomenti affrontati in precedenti saggi. Per la prima volta Dosio, in questo 2011 in cui si celebra il quarto centenario della morte, appare per quello che è stato veramente: una delle grandi personalità che hanno caratterizzato lo scenario artistico tra XVI e XVII secolo sull’asse Roma, Firenze e Napoli.      

 

2011 * 850 pp. * cartonato * 24×28,5 *  ill.

 

 

 

Il Primato dei Toscani nelle Vite del Vasari

… svegliando l'animo di molti a belle imprese …

Curatore: Paola Refice

ISBN: 978-88-7970-526-4

Prezzo:  € 32.00

Svegliando l'animo di molti a belle imprese. Il Primato dei Toscani nelle Vite del Vasari è il catalogo dell’omonima mostra che si terrà dal 3 settembre 2011 al 9 gennaio 2012 nel sottochiesa della Basilica di San Francesco in occasione delle celebrazioni del V centenario dalla nascita di Giorgio Vasari. Questa esposizione ricostruisce il percorso dell'arte e dell'architettura da Cimabue a Michelangelo, disegnando attraverso i protagonisti delle Vite del Vasari, il passaggio dai “tempi bui” all'avvento della maniera moderna, compiuto grazie all'eccellenza dei maestri toscani. Con un’attenta selezione di opere – tra gli altri – di Cimabue, Arnolfo, Giotto, Duccio, Masaccio, Paolo Uccello, Francesco di Giorgio Martini, Botticelli, Leonardo, Michelangelo e Rosso Fiorentino, provenienti da raccolte e musei italiani e stranieri, darà conto del “progresso dell’arte”, quel progresso nel quale Vasari credeva fortemente e del quale egli stesso volle essere protagonista e testimone.

 

2011 * 472 pp. * brossura * 17×24 *  ill.