MUSEOLOGIA MUSEOGRAFIA

26. Giorgio Vasari e la nascita del museo

CuratoreMaia Wellington Gahtan

ISBN: 978-88-7970-515-8

 

Prezzo: € 22,00

 

 

Giorgio Vasari è ben noto come biografo degli artisti, storico d’arte, pittore, architetto, cortigiano di Cosimo I de’ Medici, fautore della fondazione dell’Accademia del disegno e precoce collezionista di disegni. L’impatto di tutte queste attività sulla formazione dei musei dell’Europa moderna fu vasto, ma finora non è stato oggetto di uno studio approfondito. Questo volume – gli atti di un convegno internazionale tenuto il 14-15 ottobre all’Istituto Lorenzo de’ Medici di Firenze – riunisce studiosi di Giorgio Vasari con specialisti di museologia storica per offrire un’immagine interdisciplinare del ruolo dell’artista-scrittore aretino nella nascita, allestimento e sviluppo dei musei fra il Cinquecento e il Novecento. 

 

2012 * 216 pp. brossura * 17×24

 

25. Adriano Valerini. La celeste Galeria di Minerva

AutoreRaffaella Morselli con saggio di Daniela Caracciolo

ISBN: 978-88-7970-532-5

 

Prezzo: € 16,00

 

 

Il volume propone l’edizione critica e commentata dell’opera del poeta e attore comico Adriano Valerini (1542 ca.-1592), dove ciascuna sezione interpreta il generale tema di fondo: la plausibile correlazione tra attività collezionistiche e pratiche letterarie. Emerge così un complesso ordine di rapporti fra poesia e arti visive (pittura, scultura, architettura) sullo sfondo dei dibattiti critico-teorici cinquecenteschi intorno all’invenzione, al paragone e al genere del ritratto. Il discorso che Valerini svolge nella Celeste Galeria di Minerva (Verona, 1588), una raccolta di sonetti e madrigali dedicata a Vincenzo I Gonzaga, si muove entro ambiti attesi e ampiamente condivisi, e perciò paradigmatici, dove gli elementi encomiastici e le strutture retoriche coagulate attorno all’evidenza dell’ecfrasi si fondono in modo unitario.

 

2011 * 184 pp. brossura * 17×24

 

 

20. Musei anni ’50

Spazio, forma, funzione

Autore: Maria Cecilia Mazzi, con saggi di Stefano Marson e Simona Rinaldi

ISBN: 978-88-7970-377-2

Prezzo PDF:  € 9.99

Il volume delinea lo scenario e le vicende dei musei italiani rinnovati nel secondo dopoguerra: più di un decennio fiammeggiante, intento alla rigenerazione in tutti i campi della vita culturale ed economica. In quegli anni il museo diventa uno dei luoghi privilegiati della rinascita, simbolo di una recuperata identità; palestra per allestimenti museografici aggiornati; sfida alle possibilità comunicative dell’arte; testimone e frutto di un ‘progetto’ di ampia portata.  Tutt’altro che secondaria appare l’influenza che esercitano in Italia i grandi musei americani, una zona finora poco esplorata. Simona Rinaldi dedica un approfondimento al tema degli Strappi preventivi, attività che ad un certo momento si presenta come unico mezzo per preservare i dipinti murali da una rovina incipiente, ma ancor più dai pericoli di un ulteriore conflitto che sembra riaffacciarsi per il clima di tensione generato dalla guerra fredda. Stefano Marson ricostruisce l’allestimento (1950) della Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma tra fiducia nel “moderno” e vecchie polemiche. A corredo del testo sono foto d’archivio.

2009 * 264 pp. * brossura *  24×30 * 67 ill.