Principi e applicazioni del restauro virtuale

29. Principi e applicazioni del restauro virtuale

 

 A cura di: Donatella Biagi Maino, Giuseppe Maino

 ISBN: 978-88-7970-837-1

 Prezzo:  €  20,00

L’informatica, come disciplina scientifica e tecnologia pervasiva, ha ormai contagiato ogni attività umana e quindi anche il settore della conservazione e del restauro delle opere d’arte. Dalle iniziali applicazioni alla documentazione e catalogazione si è passati alle ricerche multimediali, alle simulazioni di realtà virtuale, alle ricostruzioni e al restauro digitale. Di quest’ultima tecnica si è fatto e si fa sempre più sovente uso e abuso, in quanto non tutte le operazioni sono legittime e di provata utilità, ma spesso costituiscono soltanto un orpello a discutibili mostre ed esposizioni o addirittura possono condurre a fraintendimenti e false ipotesi che gravano sulle percezione di un intervento successivo di restauro vero e proprio. Questo agile libro che nasce da pluriennali esperienze didattiche e di conservazione intende presentare in maniera critica e rigorosa gli argomenti pro e contro le operazioni di restauro virtuale, suggerendo la grande utilità ma anche sottolineando i limiti di questa tecnica che proprio il grande impetuoso sviluppo dell’informatica ha reso possibile e alla portata del più vasto pubblico di operatori del settore o di semplici curiosi e dilettanti, con tutto il rischio che ciò comporta. La seconda parte del libro, che segue la presentazione e la discussione delle metodologie generali di restauro virtuale, è costituita da esempi di applicazioni realizzati dagli studenti e dai laureandi del corso di laurea magistrale in Storia e Conservazione delle Opere d’Arte, già attivo presso la Scuola di Lettere e Beni Culturali dell’Università di Bologna, nella sede decentrata di Ravenna.

 

2017 * 166 pp. * brossura * 17×24 mm *  ill.