Valerio Vallini

Concia al Vegetale

Storia, produzione e sostenibilità del distretto toscano della pelle. Santa Croce sull'Arno e Ponte a Egola.
Vegetable Tanned Leather. The history, products and sustainability of the  Tuscan leather industries of Santa Croce sull'Arno e Ponte a Egola

Quaderni di Artigianato. 13

AutoreValerio Vallini

ISBN: 978-88-7970-618-6

Prezzo:  € 15.00

Concia al vegetale: un profumo remoto, un tuffo nel Basso Medio Evo: «Conciaj, conce, lavorazioni di pelle, ma anche mercati e snodi di traffici, pelli da conciare o anche secche e salate …». Dal profondo Trecento, nel sanminiatese, nomi di pellicciai e cuoiai, e un'artigianale "concia delle pelli". Nell'Ottocento i primi conciatori, i luoghi della concia. Nel Novecento le innovazioni. L’autarchia stimolò e incrementò la produzione della “vacchetta” e del cuoio da suola, secondo l’antica formula con le scorze di lecci e castagni. Singolari figure di imprenditori … «Si è cominciato con una botte da vino … con una cinghia sopra che si faceva girare…In queste botti da vino ci si faceva i fori, ci si faceva gli zipoli, si faceva lo sportello…». Anni Sessanta, venne l'addio alla Casa-concia, nacque l'associazionismo, fu una forza vincente. Razionalizzazioni produttive, soluzioni ambientali, le pelli e il cuoio nel Villaggio globale. L'incontro con la moda, il recupero della tradizione, fu Natural Sensation, dura ancora oggi.

 

2013 * 96 pp. * brossura * 17×24 * 100 ill.